Nuovi cicli e programmi, come si rinnova l’asciugatrice

Nuovi cicli e programmi, come si rinnova l’asciugatrice

Funzioni e programmi sono fra i principali fattori da tenere d’occhio nell’acquisto di un’asciugatrice. Oggi il mercato ne propone di tutti i tipi imponendo una scelta più oculata che richiede una serie di valutazioni ‘a priori’ per non sbagliare. Il primo step è guardare le funzioni e i programmi, senza trascurare la capienza e la rumorosità, per non ritrovarsi con un elettrodomestico ‘tirchio’ e ‘brontolone’. Si tratta, ovviamente, di valori soggettivi da valutare a seconda delle proprie esigenze, soprattutto per quanto riguarda la capacità di carico e il livello di rumorosità. Si consiglia di vedere sulla scheda tecnica i valori della capienza per calcolare la portata del cestello e scegliere quello più rispondente alla mole di biancheria da trattare abitualmente.

Da non sottovalutare il rumore che, soprattutto se l’asciugatrice è collocata in

Idropulsore: un valido aiutante contro la placca

L’idropulsore è uno strumento ormai imprescindibile per l’igiene orale, non solo può facilmente pulire il cavo orale ma al tempo stesso è un valido rimedio anche contro la placca. Si tratta di uno macchina tutto sommato molto semplice che spesso che veniva utilizzata anche dal dentista, ad oggi è possibile acquistarlo anche di dimensioni ridotte, per poterne usufruire comodamente a casa.

Ci consente di pulire con precisione il cavo orale prendendosi cura anche della salute delle gengive, infatti sostanzialmente è indicato per chi non ama usare il filo interdentale. Abbiamo diversi modelli di idropulsore, alcuni sono comodi da avere in bagno, altri sono anche portatili per averli ovunque si va a portata di mano. La funzione principale che ha questa macchina è quella di effettuare un lavaggio del cavo orale tramite beccucci specifici con getti di acqua pulsata. Bisogna andare

Cancelletti per bambini: modelli fissi o a pressione

Uno dei metodi più semplici e al tempo stesso intuitivi per proteggere il bambino piccolo dai pericoli della casa è quello di acquistare dei cancelletti. Del resto è normale che in ogni casa, anche le più moderne, ci possano essere dei pericoli e se abbiamo un bambino piccolo ci rendiamo conto di tutti quegli spazi critici, potenzialmente dannosi per lui. Quindi la soluzione più rapida ed efficace, che può tenere al sicuro il bambino e permettergli di rilassarsi e giocare tranquillamente, è quella di montare dei cancelletti, che andranno ad escludere stanze o spazi.

Dobbiamo sicuramente prendere in considerazione il fatto che fin dai primi momenti in cui il bambino comincerò a gattonare, avremo sempre il pensiero di doverlo tenere d’occhio. Sarà quindi ottimale escludere balconi, cucina e scale come minimo, così da escludere le parti più pericolose. MA ci

Mangiapannolini, in cosa si differenziano dal bidone dell’immondizia

Cosa serve a un bambino da zero a tre anni, e anche oltre? Elementare, i pannolini! Se è vero, com’è statisticamente dimostrato, che un neonato consuma nei primi anni di vita una quantità industriale di pannolini, una roba come 5000 pannolini o giù di lì, la domanda sorge spontanea. Come smaltirli? Alla gioia di diventare genitori corrisponde l’obbligo di frequenti cambi quotidiani, non sempre facili da gestire. In soccorso della famiglia, in alternativa allo smaltimento nel sacco dei rifiuti indifferenziati, che non garantisce il massimo dell’igiene e la salubrità dell’aria domestica, è arrivato ormai da qualche anno sul mercato dei prodotti per l’infanzia il mangiapannolini, un modo comodo e sbrigativo di ripulire casa dall’ingombro maleodorante dei pannolini usati.

Il mangiapannolini altro non è che un serbatoio dotato di sacco o sacchetti monouso e autosigillanti, disponibili in pratiche ricariche, dove …

Lavatrice, è meglio la carica frontale o dall’alto?

La lavatrice è come la televisione, ce l’hanno tutti, proprio perché non si può rinunciare a un bucato igienizzato a fondo. Per la scelta di una buona lavatrice bisogna concentrarsi sulle misure, i giri della centrifuga e la capienza del cestello, un aiuto può venire dando un’occhiata agli ultimi modelli sul mercato visibili su www.lavatricemigliore.it. Partiamo con una classificazione che divide a metà il parco lavatrici in commercio: quella a carico frontale e quelle a carico dall’alto.

Prima di acquistare una lavatrice è  fondamentale come prima mossa valutare a fondo lo spazio deputato ad accoglierla in casa. In base alle misure le lavatrici si dividono in tre categorie:  quelle a carica frontale e con spessore standard di circa 60cm, quella a carica dall’alto scelta solitamente da chi non ha sufficiente spazio e la ‘slim’ a carico frontale, che è

Essiccatori per alimenti, quanto conta il prezzo

Non c’è un prezzo fisso o standardizzato degli essiccatori per alimenti. Un primo ‘distinguo’ va fatto per i modelli ad uso domestico e quelli professionali, questi ultimi sopra i 500 Euro. In ogni caso, non è difficile trovare in commercio apparecchi di buona fattura intorno ai 200 Euro, in materiali plastici che li rendono leggeri e maneggevoli e con particolari opzioni di impostazione della temperatura. Per chi è alle prime armi si consiglia l’acquisto di un essiccatore di fascia medio-bassa, Con una spesa di circa 50 euro sarà possibile trovare in commercio un apparecchio di qualità in grado di essiccare ogni tipo di alimento animale o vegetale. Una volta presa dimestichezza con l’apparecchio si potranno acquistare modelli più performanti realizzati in materiali metallici e con funzionalità più avanzate. Per una scelta a 360 gradi si può visitare il sito

A ogni trucco il suo pennello

I pennelli ci aiutano a stendere bene il trucco sul viso, e sono quindi molto apprezzati da chi è solito truccarsi. Sono maneggevoli e hanno un’ottima resa, per cui molto spesso si usano volentieri. Ce ne sono però di diversi tipi, ognuno perfetto per l’applicazione di un certo tipo di make up. Vediamoli insieme e cerchiamo di capire come scegliere i prodotti migliori. Altre informazioni simili si possono trovare su questa pagina web dedicata.

  Il pennello che usiamo più spesso è quello per il fondotinta. Questo ci aiuta a stendere correttamente il prodotto, creano una base compatta e omogenea. Per i fondotinta liquidi e stick è consigliabile l’uso di un pennello piatto, con setole molto compatte. Può essere di forma rettangolare o tonda, in base alle preferenze dell’acquirente. In ogni caso è importante che le setole siano resistenti e

Quale condizionatore portatile scegliere?

Se l’idea di avere un solo condizionatore per tutta la casa proprio non ci aggrada, ma è l’unica soluzione che possiamo permetterci, allora possiamo pensare di optare per un condizionatore portatile. Al contrario di quello fisso questo può essere spostato nell’ambiente, e rinfrescare o scaldare una determinata area sempre diversa. Tale comodità ha reso questo articolo molto amato dagli acquirenti, che però non sempre riescono a capire quale sia il modello perfetto per loro. Per riuscire a comprare un condizionatore portatile che ci soddisfi a pieno dobbiamo far caso a degli elementi particolari, di cui parleremo qui. Una volta stabiliti tali parametri di riferimento possiamo procedere, e decidere di optare per un condizionatore portatile in particolare. Avremo modo di decidere il modello più adatto alle nostre esigenze tra una miriade di prodotti diversi, ma che possiamo tentare di raggruppare

Epilatori, benefici e dolori

L’epilazione è a tutti gli effetti un trattamento per alcuni piuttosto fastidioso, essendo comunque un trattamento invasivo per alcuni può anche essere doloroso. Molte persone non si sentono a loro agio con gli epilatori, ed evitano perciò anche di provare un epilatore data la paura di poter provare dolore o infiammare la pelle. Gli epilatori però hanno anche moltissimi benefici, e sono di gran lunga molto più comodi dei rasoi o della ceretta. Ovviamente se parliamo degli epilatori classici si tratta di dispositivi molto spartani che spesso possono dare fastidio, bisogna comunque dire che moltissime persone li utilizzano per anni senza alcun problema e senza dolore, ma ogni persona ha una soglia di dolore diversa ed anche un tipo di pelle differente. Proprio per riuscire ad assecondare tutti i tipi di pelle, e creare un prodotto universale e comodo da …

Cura e utilizzo dei cuscini per la cervicale

Il cuscino per la cervicale è un ottimo rimedio quando ci capita di avere dei dolori al collo o dormire male, ma si può usare tranquillamente anche per prevenire qualsiasi infiammazione. Si tratta di dispositivi che spesso il medico o il nostro fisioterapista ci consigliano per riuscire a dormire meglio e al tempo stesso avere una corretta postura..

Di sicuro quando acquistiamo e utilizziamo questo tipo di cuscini riusciamo ad ottenere una serie di benefici non solo riguardanti la cervicale. Infatti fin dai primi giorni sarà molto più semplice riposare meglio ed sostanzialmente ci permetterà di essere molto più attivi di giorno, mentre i dolori al collo spariranno man mano. La cervicale è una porzione davvero molto piccola e al tempo stesso importante della colonna vertebrale: se abbiamo una qualsiasi contrattura o infiammazione della cervicale, il fatto ci comporta delle