Nuovi cicli e programmi, come si rinnova l’asciugatrice

Nuovi cicli e programmi, come si rinnova l’asciugatrice

Funzioni e programmi sono fra i principali fattori da tenere d’occhio nell’acquisto di un’asciugatrice. Oggi il mercato ne propone di tutti i tipi imponendo una scelta più oculata che richiede una serie di valutazioni ‘a priori’ per non sbagliare. Il primo step è guardare le funzioni e i programmi, senza trascurare la capienza e la rumorosità, per non ritrovarsi con un elettrodomestico ‘tirchio’ e ‘brontolone’. Si tratta, ovviamente, di valori soggettivi da valutare a seconda delle proprie esigenze, soprattutto per quanto riguarda la capacità di carico e il livello di rumorosità. Si consiglia di vedere sulla scheda tecnica i valori della capienza per calcolare la portata del cestello e scegliere quello più rispondente alla mole di biancheria da trattare abitualmente.

Da non sottovalutare il rumore che, soprattutto se l’asciugatrice è collocata in

Idropulsore: un valido aiutante contro la placca

L’idropulsore è uno strumento ormai imprescindibile per l’igiene orale, non solo può facilmente pulire il cavo orale ma al tempo stesso è un valido rimedio anche contro la placca. Si tratta di uno macchina tutto sommato molto semplice che spesso che veniva utilizzata anche dal dentista, ad oggi è possibile acquistarlo anche di dimensioni ridotte, per poterne usufruire comodamente a casa.

Ci consente di pulire con precisione il cavo orale prendendosi cura anche della salute delle gengive, infatti sostanzialmente è indicato per chi non ama usare il filo interdentale. Abbiamo diversi modelli di idropulsore, alcuni sono comodi da avere in bagno, altri sono anche portatili per averli ovunque si va a portata di mano. La funzione principale che ha questa macchina è quella di effettuare un lavaggio del cavo orale tramite beccucci specifici con getti di acqua pulsata. Bisogna andare

Cancelletti per bambini: modelli fissi o a pressione

Uno dei metodi più semplici e al tempo stesso intuitivi per proteggere il bambino piccolo dai pericoli della casa è quello di acquistare dei cancelletti. Del resto è normale che in ogni casa, anche le più moderne, ci possano essere dei pericoli e se abbiamo un bambino piccolo ci rendiamo conto di tutti quegli spazi critici, potenzialmente dannosi per lui. Quindi la soluzione più rapida ed efficace, che può tenere al sicuro il bambino e permettergli di rilassarsi e giocare tranquillamente, è quella di montare dei cancelletti, che andranno ad escludere stanze o spazi.

Dobbiamo sicuramente prendere in considerazione il fatto che fin dai primi momenti in cui il bambino comincerò a gattonare, avremo sempre il pensiero di doverlo tenere d’occhio. Sarà quindi ottimale escludere balconi, cucina e scale come minimo, così da escludere le parti più pericolose. MA ci